Centro Studi di Botanica Alpina di Passo Pura

 

Il Centro Studi di Botanica Alpina (detto anche Baita Torino) si trova al Passo del Pura (Alpi Carniche), nel Comune di Ampezzo (UD) a circa 1400 m, in un’area di altissimo interesse botanico, zoologico e geologico.

 

 

Utilizzo della struttura

Le attività del Centro, di proprietà della Comunità Montana della Carnia, sono regolate da una convenzione con l’Università di Trieste che lo utilizza per l’organizzazione di corsi, seminari e campagne di studio che coinvolgono anche altre università italiane e straniere.

Le università e i centri di ricerca che intendessero utilizzare il Centro Studi per organizzare corsi ed escursioni sono pregati di contattare il prof. Pier Luigi Nimis entro il 31 Gennaio di ogni anno per la predisposizione del calendario di utilizzo.
Il costo è di circa 100 euro al giorno per l’intera struttura, 50 euro al giorno per l’uso del solo laboratorio.

 

Descrizione

Il Centro consiste di due edifici adiacenti, uno adibito a laboratorio attrezzato con una capienza di circa 25-30 posti, l’altro sviluppantesi su due piani, con al piano terra una cucina e due sale da pranzo, al piano superiore 3 camerate per complessivi 23 posti letto (con letti a castello) e bagni. Sono disponibili coperte e cuscini ma non lenzuola e asciugamani, cui i partecipanti devono provvedere autonomamente. I due edifici sono dotati di riscaldamento autonomo.
Il laboratorio è collegato a una rete wireless.

Nelle immediate adiacenze si trova il Rifugio Tita Piaz, che offre pensione completa e alloggio a prezzi modici (per informazioni rivolgersi direttamente al Rifugio).

Il Centro è raggiungibile da Ampezzo e da Sauris tramite buone strade asfaltate, ma non è servito da mezzi pubblici. L’eventuale trasporto di gruppi da Ampezzo al Passo Pura (circa 9 km) può venire concordato con il gestore del Rifugio Tita Piaz.

 

Aspetti naturalistici

Dal Centro Studi si possono effettuare numerose escursioni a piedi. Tra gli ambienti più interessanti:

  1. I prati aridi del M. Nauleni
  2. La Foresta di Ampezzo
  3. La fascia alpina su calcare (M.Tinisa)
  4. La fascia alpina su rocce silicee (M. Brutto Passo)

Ulteriori informazioni sugli aspetti naturalistici dell’area circostante il Centro Studi

 

Flora e fauna

L’ Università di Trieste ha sviluppato guide interattive alle piante vascolari e ai licheni dell’area circostante il Passo Pura; sono anche disponibili guide alle farfalle dell’Italia nord-orientale e ai pesci delle acqua interne del Friuli-Venezia Giulia. Le guide sono consultabili in rete, ma anche in versione stand-alone su telefonini e tablet, tramite l’applicazione gratuita KeyToNature (Android e iOS).

Guida interattiva alle piante vascolari (1244 specie)

Guida interattiva ai licheni epifiti (247 specie)

Guida interattiva alle farfalle dell’Italia nord-orientale

Guida interattiva ai pesci delle acqua interne del Friuli-Venezia Giulia

 

Contatti Utili

Prenotazione del Centro (entro il 31 Gennaio di ogni anno) e altre informazioni

Prof. Pier Luigi Nimis
Dipartimento di Scienze della Vita, Università di Trieste, via Giorgieri 10, 34127 Trieste
Tel. +39 040 558 8820
E-mail: nimis@units.it

Prenotazioni e informazioni riguardanti il Rifugio Tita Piaz

Rifugio Tita Piaz
Passo Pura, 33021 Ampezzo (UD)
Tel. +39 339 1378897
E-mail: info@rifugiotitapiaz.com

 

Riferimenti bibliografici

AA.VV. 1983. Ambiente e Cultura di una montagna carnica. Il Tinisa. Ed. Lint, Trieste, 195 pp.

GORTANI L., GORTANI M. 1905-1906. Flora Friulana con speciale riguardo alla Carnia. Udine.

NIMIS P.L., MORO A., MARTELLOS S. 2013. Guida alla flora delle Alpi Carniche meridionali (Ampezzo-Sauris). EUT, Trieste, ISBN 978-88-8303-487-9

PIGNATTI E., PIGNATTI S. 1968. Botanische Wanderungen in den Karnischen Alpen. Sauris, eine deutsche Sprachinsel. Ver z. Sch. d. Alpenpflanzen u.Tiere, 33: 90-99.

PIGNATTI S., POLDINI L. 1969. Florula della Conca di Sauris (Alpi Carniche). Boll. Soc. Adr. Sc. Trieste, 57: 66-93.

POLDINI L. 1991. Atlante corologico delle piante vascolari nel Friuli-Venezia Giulia. Reg. Aut. Friuli V.G., Udine, 900 pp.

 

 

Ultimo aggiornamento: 15-06-2017 - 14:19