Erbario algologico

 

L'erbario algologico è articolato in due sezioni: una generale ed una dedicata alle alghe rosse calcaree (Corallinales P.C. Silva & H.W. Johansen), articolate e non.

Comprende complessivamente 5.426 campioni di cui 326 campioni di Corallinales.

 

 

Alghe

Questo erbario è costituito da campioni di Cyanophyta, Chlorophyta, Phaeophyta e Rhodophyta, sia con talli molli che calcarei, per un totale di 295 generi e 740 specie. I generi più frequenti nella collezione sono: Fucus L., Dictyopteris J.V. Lamouroux, Dictyota J.V. Lamouroux, Cystoseira C. Agardh, Enteromorpha Link, Ulva L., Ceramium Roth, Nitophyllum Greville. La maggior parte dei campioni risalgono alla fine del XIX secolo e al periodo compreso tra il 1960 ed il 1970 (campionati soprattutto da Sandro Pignatti, Giuseppe Giaccone, Paolo De Cristini). Ci sono anche 85 campioni raccolti tra il 1850 e il 1860, oltre ad alcuni campioni più antichi che risalgono al 1759.

E’ disponibile una documentazione fotografica digitale per circa un quinto dei campioni.

Gli esemplari provengono prevalentemente dall’Alto Adriatico oltre che dal Bacino del Mediterraneo (Adriatico centro-meridionale, Mare Egeo, Mare Tirreno, Mare Ligure e coste di Sicilia e Sardegna).

Vi sono inoltre più di 900 campioni provenienti dall’oceano Atlantico (Mare del Nord, coste inglesi e francesi), Americhe centro-meridionali e aree Afro-asiatica e Australiana.

 

Alghe rosse calcaree

Una sezione dell'algario è dedicata alla "Nova Collectio Corallinales - TSB", collezione di alghe rosse calcaree allestita ad opera di Guido Bressan e collaboratori e in continua implementazione.

Sono presenti 326 campioni di alghe rosse calcaree articolate, incrostanti e libere-rotolanti, per un totale di 44 specie (di cui 6 forme e 2 varietà), nonché 2 olotipi (Hydrolithon cruciatum (Bressan) Chamberlain e Titanoderma ramosissimum (Heydrich) Bressan et Cabioc’h). Ci sono inoltre numerosi campioni fossili.

I generi più rappresentati sono: Amphiroa J.V. Lamouroux, Titanoderma Nägeli, Lithophyllum Philippi, Lithothamnion Heydrich, Corallina L. e Neogoniolithon Setchell & L.R. Mason. I campioni sono integrati in alcuni casi da preparati microscopici al SEM.

Sono consultabiliI i data base delle alghe  e la chiave di identificazione dicotomica delle alghe rosse calcaree del Mediterraneo (Bressan & Babbini, 2003).

Per la nomenclatura corretta ed aggiornata consultare “AlgaeBase”.

 

Ultimo aggiornamento: 17-01-2019 - 13:58