Potenziale patogenetico delle fibre di asbesto (Dr. Borelli)

 

 

Dr. Violetta  Borelli

Tel: +390405584033
Fax: +390405584023
Email: borelliv@units.it

 

Curriculum breve

Violetta Borelli è una ricercatrice in Patologia Generale presso l'Università di Trieste dal 2005. Violetta Borelli è laureata in Biologia e dottorato di ricerca sperimentale presso l'Università di Trieste. Ha studiato e si è formata all'Università di Trieste. Tra le sue esperienze di ricerca è stata visiting scientist presso il Dipartimento di Microbiologia (prof. John Belisle) della Colorado State University.

Il suo campo di interesse è la fisiopatologia delle cellule infiammatorie. La dott.ssa Violetta Borelli si è concentrata in particolare sullo studio del meccanismo biologico del processo secretorio nei fagociti e nei mastociti e sul ruolo di alcuni dei componenti secreti dai neutrofili, le perossidasi, nell'uccidere i microrganismi ingeriti. In particolare, il suo lavoro ha contribuito a chiarire il ruolo delle perossidasi umane nella difesa ospite contro il Mycobacterium tuberculosis.

Durante gli ultimi 10 anni la Dr. Violetta Borelli si è inoltre dedicata allo studio dell'interazione delle fibre di amianto con cellule infiammatorie, contribuendo a chiarire la composizione del rivestimento dei corpi dell’asbesto e il loro controverso potenziale patogeno. Durante questi studi ha pubblicato alcuni articoli su riviste internazionali.

 

Info

Ultimo aggiornamento: 22-01-2018 - 21:30